MALPIGHIA GLABRA - Acerola

Malpighia glabra
Zone USDA


CARTA D’IDENTITA’ DELLA MALPIGHIA GLABRA

 

L'acerola, il cui nome scientifico è Malpighia Glabra, è una pianta originaria delle Indie Occidentali, ma si trova anche nell'est della regione mediterranea, in America del Sud e centrale e nel Medio Oriente. E' un arbusto che può crescere fino a 8 - 10 m di altezza. La pianta ha un tronco grigio-marrone, incrinato negli esemplari più vecchi, e dei rami grigiastri molto pelosi. Le foglie sono disposte in modo alternato e sono semplici, la cui lunghezza varia da 3 a 7 cm, con un picciolo ben sviluppato (1 - 2,5 cm). Fiorisce da marzo-aprile a maggio, i fiori sono bianchi, di circa 1,2 cm di diametro e formano mazzi piuttosto pelosi in cui tutti vanno quasi alla stessa altezza. Hanno 5 sepali triangolari di forma appuntita, cinque petali arrotondati a forma di stella e numerosi stami (circa 20) con antenne viola. Inoltre, i fiori hanno un ovaio e 1-2 denti allungati. I frutti dell'acerola sono più o meno rotondi, di circa 20-25 mm di diametro, rosso, rosso-arancio o giallo con un ombelico all'apice e dei sepali persistenti; sono molto simili alle ciliegie e hanno un solo seme e una polpa dal gusto dolce e gradevole. Maturano da settembre a novembre.

COLTIVAZIONE DELLA MALPIGHIA GLABRA

 

L'acerola viene coltivata nei frutteti per sfruttare i suoi frutti e più raramente nei giardini come pianta ornamentale. Cresce in tutti i tipi di terreno e proprio per questo motivo, è possibile trovarla vicino alle siepi, nei boschetti, su montagne ripide e ai confini della foresta. Tuttavia, per ottenere dei frutti eccellenti, è bene coltivare la pianta in un terreno leggermente acido. L'acerola non ha alcuna particolare esigenza per quanto riguarda l'esposizione solare, in quanto preferisce le situazioni soleggiate. Allo stesso modo, neanche l'irrigazione rappresenta un problema. Si consiglia tuttavia di innaffiare la pianta con acqua nei periodi di siccità e durante il periodo della fioritura. Questa pianta è mediamente resistente al freddo, riuscendo normalmente a sopportare temperature anche di alcuni gradi sotto lo zero. La potatura dell'acerola va eseguita durante la primavera o in estate, mentre ci sono almeno sei settimane rimaste nella stagione vegetativa, assicurandosi che il ramo sia ancora parzialmente attaccato all'arbusto genitore nonostante il taglio. Prima e dopo la potatura, sterilizzare tutti gli strumenti da taglio con l'alcool denaturato o una soluzione di candeggina al 10% per prevenire la diffusione di malattie e parassiti delle piante. La pianta ha dimostrato di essere molto resistente agli attacchi dei parassiti e delle malattie fungine.

PROPRIETA’ E UTILIZZI DELLA MALPIGHIA GLABRA

 

L'acerola, chiamata anche Ciliegia delle Barbados, si presenta simile ad una normale ciliegia, ma un po' più grande. Questi frutti perdono il loro sapore e il loro contenuto nutrizionale molto rapidamente al momento del raccolto. Le acerole mature dovrebbero essere raccolte e mangiate nel giro di poche ore per preservarne il gusto. Di conseguenza, l'albero non viene coltivato per la produzione commerciale di frutta fresca. Tradizionalmente, i frutti sono stati usati per curare dissenteria, diarrea e disturbi del fegato. Altri usi etnobotanici sono dovuti alle sue proprietà astringenti e per abbassare la febbre. Oggi l'acerola è usata per trattare o prevenire lo scorbuto, una malattia causata dalla carenza di vitamina C. Inoltre, è anche usata per prevenire la malattie cardiache, l'indurimento delle arterie (aterosclerosi), i coaguli di sangue e alcuni tipi di cancro. Alcune persone usano l'acerola per curare il comune raffreddore, contro le piaghe da decubito, per arrestare il sanguinamento negli occhi (emorragia retinica), per curare il dentedecadimento, le infezioni gengivali, la depressione, il raffreddore da fieno e i disturbi del collagene. Gli atleti usano l'acerola per migliorare la resistenza fisica. L'acerola è un frutto ricco di vitamina C e contiene anche vitamina A, tiamina, riboflavina e niacina; motivo per cui viene usato anche a scopi medicinali. L'Acerola viene consumata sia sotto forma di cibo che di succo. Per merito della sua alta concentrazione di vitamina C, è anche venduto come integratore naturale. L'acerola fornisce altre vitamine e minerali utili. poiché contiene da 1 a 4,5% di vitamina C (da 1.000 a 4.500 mg / 100 g) nella porzione commestibile del frutto. Questo supera di gran lunga il contenuto di vitamina C nelle arance sbucciate (circa 0,05 o 50 mg / 100 g). Il contenuto di vitamina C nell'acerola varia in base alla maturità del frutto (è più alto quando è acerbo e più basso nel frutto completamente maturo). Tale contenuto varia anche in base alla stagione e al clima.


>> Visualizza scheda della pianta

Zone USDA

Lascia un commento

Accettazione trattamento dati personali secondo i fini riportati in Privacy Policy
Torna a Piante

© 2016 Dennis Botanic Collection | Sede legale: Borgata Gombe, 9 - 12063 Dogliani (CN) | Sede operativa: Viale prof Gabetti, 35 - 12063 Dogliani (CN)
P.Iva 03472610041 | N° REA CN-293371 | Privacy Policy

by SINFOTEC
Mail