SAPINDUS MUKOROSSI - Pianta del sapone

Sapindus Mukorossi
Zone USDA

CARTA D'IDENTITA'

La Pianta del Sapone è una specie proveniente dalla regione Himalayana e dall'Asia orientale. E' un albero di notevoli dimensioni che si presenta con tronco dalla corteccia liscia di colore chiaro e da un'ampia chioma che conferisce alla pianta un pregevole effetto ornamentale; le verdi foglie di medie dimensioni sono composte da foglioline lanceolate alterne. Durante il periodo estivo compare la fioritura che è caratterizzata da piccoli fiori bianchi riuniti in lunghe infiorescenze che ad estate inoltrata si trasformano in drupe globose contenenti un seme color nero lucido e disposte singolarmente a formare un grappolo. Queste drupe inizialmente hanno una colorazione giallastra, ma durante il periodo di maturazione, che si protrae sino a dicembre, queste tendono a raggrinzirsi assumendo un colore bruno-rossastro. Le noci della Pianta del Sapone hanno la caratteristica di non staccarsi facilmente a maturazione avvenuta, la raccolta avviene infatti generalmente attraverso lo scuotimento dei rami per far cadere i frutti ormai maturi. Allo stesso tempo questi conferiscono un particolare effetto estetico alla pianta rimanendo su di essa anche dopo la caduta delle foglie.

COLTIVAZIONE

La Pianta del Sapone si presenta come specie relativamente rustica. Grazie infatti al suo esteso e profondo apparato radicale si adatta a differenti tipi di terreno oltre che prevenire l'erosione del suolo. Per quanto riguarda l'esposizione è consigliabile porre la pianta a dimora in una zona soleggiata per favorirne un corretto sviluppo e fruttificazione. L'apporto idrico dovrà risultare regolare fino a che la pianta non sarà affrancata, successivamente sarà necessario intervenire con irrigazioni solo in caso di forte siccità. Il Sapindus Mukorossi ama l'acqua, ma non il ristagno idrico, pertanto è opportuno operare una corretta gestione delle annaffiature. Per quanto riguarda la resistenza ai forti freddi invernali è bene sottolineare che non in tutta la penisola è possibile la sua coltivazione in ambiente esterno. Riesce infatti a sopportare temperature inferiori ad alcuni gradi sotto lo zero, quindi, soprattutto per i primi anni di vita della pianta, è consigliabile selezionare accuratamente la zona e il luogo dove trapiantare l'esemplare. Le uniche potature da apportare sono per un eventuale contenimento oppure per la correzione di eventuali malformazioni estetiche. Risulta inoltre molto rustica e di facile coltivazione dal momento che pure le malattie sono rare; questa particolarità è dovuta alla produzione di saponina che svolge una funzione di autodifesa naturale dai parassiti.

PROPRIETA' & UTILIZZI

Come già sta ad indicare il nome che gli è stato attribuito, la Pianta del Sapone, è riconosciuta principalmente per la produzione di noci la cui buccia, o guscio, presenta un contenuto di saponina altamente concentrata pari al 15 %. Questa possiede ottime proprietà detergenti e oltre ad avere un forte potere antibatterico se disciolta nell'acqua pulisce e sgrassa. La differenza tra l'utilizzo di queste noci rispetto al normale sapone sta nel fatto che quest'ultimo viene rafforzato da additivi di origine chimica, mentre l'utilizzo delle cosiddette "saponuts" è totalmente ecologico e naturale. In sostanza la scelta di sostituire i classici detrgenti con l'uso di queste "noci" presenta differenti vantaggi in quanto queste risultano innocue per qualsiasi tipo di pelle, poichè naturali, economiche, ecologiche e totalmente biodegradabili dal momento che, una volta terminato il loro utilizzo, possono essere riutilizzate per il compost.



>> Visualizza scheda della pianta

Zone USDA

Lascia un commento

Accettazione trattamento dati personali secondo i fini riportati in Privacy Policy
Torna a Piante

© 2016 Dennis Botanic Collection | Sede legale: Borgata Gombe, 9 - 12063 Dogliani (CN) | Sede operativa: Viale prof Gabetti, 35 - 12063 Dogliani (CN)
P.Iva 03472610041 | N° REA CN-293371 | Privacy Policy

by SINFOTEC
Mail