AKEBIA TRIFOLIATA

14,00

Vaso 3,5 lt / H 50-100 cm

Originaria del continente asiatico l’Akebia Trifoliata è caratterizzata da una fioritura a mazzetti dalla colorazione purpurea molto ornamentale che compare durante la stagione primaverile. Successivamente, verso la fine dell’estate, la pianta si ricopre dei caratteristici baccelli violacei contenenti una morbida polpa al loro interno. Questi frutti presentano una forte azione galattogoga oltre che proprietà diuretiche ed analgesiche.

Loading...

Descrizione

CARTA D’IDENTITÀ DELLA AKEBIA TRIFOLIATA

L’Akebia Trifoliata è una pianta rampicante, della famiglia delle Lardizabalaceae, originaria dei paesi orientali, in particolare Giappone, Cina e Corea. Nota anche come Akebia Lobata, questa pianta semi-sempreverde può raggiungere un’altezza massima di 7-8 metri, espandendosi in larghezza fino a 5-8 metri. L’arbusto si può considerare adulto a circa 10 anni di vita, il momento in cui raggiunge la sua massima dimensione. Il fusto dell’Akebia Trifoliata è sottile e flessibile, e possiede un colore verde tendente al marrone. I rami giovani sono semi-legnosi e di colore bruno-violaceo, e si aggrappano su qualsiasi supporto. La pianta si arrampica con molta velocità e ha una crescita molto vigorosa e repentina. L’Akebia Trifoliata presenta foglie decidue, alterne e lunghe, dalla forma palmata, e di un colore verde scuro intenso. Le foglie dell’Akebia Trifoliata hanno un aspetto ceroso e opaco e sono formate da tre foglioline ovoidali-ellittiche, un po’ allungate; quelle nuove hanno un colore verde-rossastro. Durante i mesi primaverili, l’Akebia Trifoliata, si ricopre di splendidi fiori purpurei, che richiedono un impollinazione incrociata. I fiori spuntano tra le foglie dei rami penduli, ed emanano un profumo intenso che ricorda la vaniglia. La corolla è formata da tre petali di colore rosso-porpora. La fruttificazione avviene durante i mesi autunnali, con il massimo della maturazione dei frutti intorno ad ottobre e novembre. L’Akebia Trifoliata è caratterizzata da frutti dalla forma allungata ed un colore viola acceso. I semi presenti all’interno hanno una consistenza gelatinosa ed un forte gusto di cioccolato.

COLTIVAZIONE DELLA AKEBIA TRIFOLIATA

L’Akebia Trifoliata non ha particolari esigenze rispetto al suolo in cui viene coltivata, e può essere piantata su terreni con ph acido, alcalino o neutro; tuttavia, preferisce terricci di tipo gessoso, sabbioso, grasso e argilloso, con un substrato fertile, profondo e ben drenato. La coltivazione può avvenire in giardino, in terreni rocciosi, ma anche in vaso. L’Akebia Trifoliata non si preoccupa nemmeno dell’esposizione alla luce. La pianta, infatti, cresce senza problemi se viene esposta all’ombra o in mezz’ombra (ma produce una fioritura minore), anche se preferisce una collocazione più esposta all’irraggiamento solare. Durante il periodo primaverile Akebia Trifoliata si accontenta dell’acqua piovana, e bisogna irrigarla solo se il clima è insolitamente caldo e secco. Dal mese di aprile in poi, e durante tutta la stagione estiva, l’Akebia va annaffiata in modo regolare, soprattutto nei primi anni di vita dell’arbusto. Durante le stagioni fredde si può irrigare molto meno, poiché la pianta entra nel periodo di riposo vegetativo. L’Akebia Trifoliata non teme il freddo e gli inverni più rigidi e può sopportare tranquillamente anche le temperature sotto lo zero (fino a -20°). La crescita repentina dell’Akebia Trifoliata, fa sì che quest’arbusto diventi quasi infestante; per limitare la crescita eccessiva, la pianta deve essere potata con frequenza, accorciando i rami più lunghi. Si possono effettuare due potature durante l’anno solare, una per sfoltire la pianta durante i mesi freddi, ed una per rinvigorirla, subito dopo il periodo di fioritura, così da permetterle di creare nuovi getti basali. Molto resistente al clima e particolarmente vigorosa e rustica, l’Akebia Trifoliata teme poco l’attacco dei parassiti, e solo di rado viene colpita da cocciniglie ed afidi. Se non si drena bene l’acqua, evitando i ristagni, la pianta potrebbe manifestare una sensibilità al marciume delle radici, sviluppando una malattia fungina. Altra patologia che può attaccare raramente l’Akebia Trifoliata è la clorosi, caratterizzata dalla perdita della pigmentazione delle foglie.

PROPRIETÀ E UTILIZZI DELLA AKEBIA TRIFOLIATA

Il frutto dell’Akebia Trifoliata ha uno baccello edibile, di colore purpureo, dalla fragranza fresca e delicata, e dalla forma allungata. Durante la fine dell’estate, quando il frutto raggiunge la sua maturità, si apre, mostrando i suoi semi marroni. Dal frutto si può estrarre una polpa carnosa e commestibile, dal sapore dolce e una consistenza quasi succosa. La buccia esterna che ricopre il frutto viene anche utilizzata in cucina per dare una nota di amaro alle pietanze. L’Akebia Trifoliata viene anche utilizzata come pianta ornamentale da giardino, per la sua spettacolare bellezza, ma nei paesi di origine, viene usata soprattutto per produrre i frutti da utilizzare in cucina. Con la polpa del frutto si prepara una gelatina molto gustosa, mentre le foglie, soprattutto in Oriente, vengono utilizzate per preparare tisane calde. Il frutto dell’Akebia Trifoliata, ricco di sali di potassio, nasconde al suo interno delle proprietà alimentari e nutrizionali molto importanti: tra queste si nota un’azione anti-infiammatoria, dovuta alla presenza di antiossidanti che combattono i radicali liberi, ma anche azioni antifunginee e analgesiche.

Informazioni aggiuntive

Peso 3 kg
Dimensioni 20 × 20 × 190 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “AKEBIA TRIFOLIATA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

prodotti correlati